153 aziende di pannelli solari

PREVENTIVI PANNELLI SOLARI GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Costo impianto fotovoltaico

Diversamente da quello che molti pensano, un impianto fotovoltaico presenta non solo un costo iniziale, ma anche altri costi da sostenere nell’arco della vita dell’impianto e che sono legati alla sua funzionalità, alla sua manutenzione, alla sua pulizia e alla sua assicurazione. Un punto di partenza importante prima di acquistare un impianto fotovoltaico per la propria casa è quindi proprio quello di considerare tutti i costi che si dovranno sostenere. Vediamoli insieme.

Il costo iniziale di un impianto fotovoltaico

Negli anni, i prezzi degli impianti fotovoltaici in Italia sono calati, riducendosi di quasi un terzo.
Nel 2014 abbiamo assistito ad un trend ribassista che è proseguito per il 2015 e il 2016 e che dovrebbe continuare anche nel 2017. Grazie a questa continua riduzione del costo è possibile avere un notevole vantaggio rispetto al passato anche senza conto energia.
Realizzare un impianto fotovoltaico, inoltre, è oggi ancora più conveniente in quanto il costo dell’energia elettrica sta raggiungendo dei prezzi che superano i 0,30 € a kWh anche per utenze domestiche da 3kW e con un consumo annuo di 4500 kWh.

Per fare una stima generale, è possibile dire che un impianto fotovoltaico per una casa standard di circa 100 mq ha un costo che si aggira intorno ai 3000 € per kW installato.
Ciò significa che un impianto da 3 kW, generalmente quello che vien installato in una famiglia con 4 componenti, ha un prezzo di 9000 € circa. Se, invece, abbiamo necessità di installare un impianto di grandi dimensioni per la nostra azienda, il prezzo si aggira intorno ai 5000 € per kW installato.

impianto fotovoltaico

In particolare, il prezzo medio di un impianto fotovoltaico dipende sostanzialmente da:

  • il tipo di moduli utilizzati (silicio monocristallino, policristallino o amorfo, altre tecnologie comprese tra i “film sottili”);
  • la taglia dell’impianto.

Il tipo di moduli utilizzati

La scelta della tecnologia dipende dai seguenti fattori:

  • l’estetica: in certi casi i moduli al silicio amorfo o a tecnologia ibrida sono più apprezzati esteticamente per la loro colorazione uniforme;
  • lo spazio disponibile: l’ottimizzazione degli spazi avviene solitamente tramite i moduli al silicio monocristallino che hanno efficienze superiori (ossia maggiore potenza resa per unità di superficie). Quando lo spazio non è un problema, si può invece optare per il silicio amorfo, la cui efficienza è meno della metà dei moduli al silicio cristallino;
  • la produttività energetica: in presenza di un clima caldo, i moduli al silicio amorfo e altri materiali facenti parte della famiglia del film sottile garantiscono prestazioni energetiche migliori.

La taglia dell’impianto

Il costo medio per kWp è inversamente proporzionale alla dimensione dell’impianto: più elevata è la sua taglia, minore sarà il peso dei costi di progettazione e installazione.

Impianto fotovaltaico

Quanto costa il tuo nuovo impianto fotovoltaico?

Vuoi installare un impianto fotovoltaico assicurandoti la migliore qualità al minor prezzo? Poiché il costo può variare da azienda ad azienda, si consiglia di valutare diversi preventivi. Compila una sola volta e in soli due minuti la scheda e ricevi gratuitamente e senza impegno un massimo di 5 preventivi da esperti di pannelli solari che operano nella tua zona. Riceverai le offerte entro 24 ore e, confrontandole, potrai risparmiare fino al 40% sul costo del tuo nuovo impianto fotovoltaico. Risparmiare non è mai stato così facile e veloce!

I costi aggiuntivi da considerare

Come detto, esistono variabili che possono incidere sul costo di base del sistema fotovoltaico; in particolare:

  • i costi di installazione;
  • i costi delle strutture di supporto del pannello fotovoltaico, legati ad esempio alla necessità di opere murarie sul tetto per installare l’impianto. Questi costi possono raggiungere i 1800 – 2000 €; nel caso in cui il sistema fotovoltaico venga invece installato in un punto del tetto facilmente accessibile non vi saranno costi aggiuntivi;
  • i costi di disbrigo delle pratiche burocratiche con il Gestore Elettrico (GSE). Molti utenti scelgono l’opzione “chiavi in mano”, in cui è la stessa azienda installatrice (in cambio di una quota aggiuntiva) a richiedere le autorizzazioni necessarie. Il costo di disbrigo delle pratiche burocratiche è aumentato nel tempo in quanto sempre maggiore è la documentazione da presentare. Il progettista dell’impianto, inoltre, richiede un compenso maggiore per la firma obbligatoria sul progetto, che lo rende primo soggetto responsabile per eventuali malfunzionamenti e guasti legati alla funzionalità del sistema fotovoltaico;
  • il costo dell’allaccio Enel alla rete elettrica. Come si può notare dalla tabella sotto, questo varia in base alla potenza in immissione in rete;
Potenza impiantoCosto allaccio enel
fino a 50 Kw100 €
fino a 100 Kw200 €
fino a 500 Kw500 €
dai 500 ai 1.000 Kw1500 €
oltre i 1.000 Kw2500 €
  • il costo dell’inverter (1300 – 1500 €);
  • i costi di assicurazione (fino a 50 € annuali per kW);
  • i costi di manutenzione e pulizia dell’impianto. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, il costo per la manutenzione ordinaria di un impianto fotovoltaico è irrisorio.

Rispetto ad altre tecnologie, infatti, i pannelli fotovoltaici sono in grado di produrre energia senza parti in movimento e, quindi, con un’usura dei componenti praticamente nulla. Gli unici interventi che potrebbero rendersi necessari sono la pulizia periodica dei moduli (150 – 200 €) e l’eventuale sostituzione della scheda dell’inverter dopo 8 – 10 anni.

Impianto fotovaltaico

Il tempo di recupero dell’investimento

Scegliere il fotovoltaico conviene ancora e il risparmio è tanto maggiore quanto più alti sono i consumi e la quota di energia che si riesce ad usare direttamente quando l’impianto produce, senza farla passare per la rete. Nei casi più favorevoli si rientra dall’investimento (di circa 6600 €) in meno di 7 anni, con un guadagno netto di oltre 8000 € su 20 anni. Con consumi più bassi, meno autoconsumo e meno radiazione solare, i tempi di rientro si allungano a 10 anni.
Il tempo di ritorno dell’investimento è essenzialmente legato a due variabili:

  • la taglia dell’impianto fotovoltaico: più è grande, più sarà rapido il suo ammortamento;
  • la sua localizzazione: l’irraggiamento infatti influenza la produzione energetica dell’impianto stesso.

Trova il miglior specialista

Ora che hai tutte le informazioni necessarie non resta che passare all’azione!
La probabilità che il primo specialista al quale ci si rivolge sia quello giusto è molto bassa. Per evitare di spendere più del dovuto, confronta le offerte di diversi specialisti e scegli quello in grado di offrire la migliore qualità al minor prezzo. Inoltra una richiesta di preventivo gratuita e non vincolante: compila la scheda in due minuti e ricevi entro 24 ore un massimo di 5 offerte da parte di esperti che operano nella tua zona. Confrontare le differenze di prezzo tra i vari preventivi ricevuti ti farà risparmiare più del 40%.