153 aziende di pannelli solari

PREVENTIVI PANNELLI SOLARI GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Collettori Solari

Vuoi installare i collettori solari a casa tua? Scopri di che cosa si tratta, quanto costano e come ti permetteranno di risparmiare.

collettore solare

Il collettore solare è il termine tecnico utilizzato per indicare i pannelli solari termici. Si tratta di dispositivi che convertono le radiazioni solari in calore, trasferendola in un accumulatore, per un utilizzo successivo. L’acqua calda prodotta in questo modo viene impiegata per usi sanitari, di riscaldamento o di raffrescamento della casa.
Stai per affrontare questo investimento e vuoi più informazioni sui costi? Nella tabella seguente troverai le voci da prendere in considerazione per un calcolo approssimativo della spesa che dovrai affrontare.

Voci da considerarePrezzo

Pannelli
700 - 1000 €/ mq
Installazione1.000 - 2.000 €
Manutenzione2,5% del costo
Tempo di ritorno dell’investimento4 - 8 anni

Nel calcolare il costo finale, tieni conto anche degli sgravi fiscali dovuti al Conto Termico, il contributo erogato dall’Ente Gestore dei Servizi energetici (GSE). Inoltre, potrai usufruire anche delle detrazioni fiscali prorogate per ora, fino al 31 dicembre 2017.
Considera però che il prezzo finale non è mai standard, varia a seconda delle dimensioni, del tipo di pannelli, della circolazione scelta (naturale o forzata) e della complessità impiantistica.

Come installare collettori solari al prezzo più conveniente?

Per ottenere l’impianto termico che possa soddisfare le tue esigenze, al prezzo più economico, rivolgiti direttamente ad un professionista. Compila la scheda ed in sole 24 ore otterrai, gratuitamente e senza obblighi, fino a 5 preventivi da parte di aziende operano nella tua zona. Confrontare le offerte ti farà risparmiare fino al 40% sulla realizzazione del tuo progetto.

Come funzionano?

Semplificando, i collettori solari presentano una superficie sensibile che cattura la maggior percentuale possibile di energia solare, trasformandola in termica.
Sfruttando l’effetto serra, creano un ambiente dove il calore non si disperde all’esterno, ma viene ceduto all’acqua, immessa poi nella circolazione casalinga.
Esistono tre principali tipologie di collettore:

Piani

collettori solari

Rappresentano la tipologia attualmente più diffusa, presentano una piastra isolata che assorbe il calore e possono essere vetrati o scoperti.

  • Vetrati

Hanno una copertura protettiva, appunto, in vetro, in grado di resistere a pioggia, vento, grandine e temperature rigide. Allo stesso tempo, questo strato impedisce anche al calore di disperdersi all’esterno.
Nella parte inferiore è presente la piastra isolata che può essere semplicemente verniciata di nero oppure costituita da materiale selettivo in grado di assorbire i raggi infrarossi emanati dal sole.
Quest’ultima opizione permette di utilizzare i collettori solari per 10 mesi l’anno, con un rendimento superiore, ma è più costosa.

  • Scoperti

collettore solare

Non hanno una protezione in vetro. Il materiale plastico è direttamente esposto alla radiazione solare e l’acqua da riscaldare passa direttamente all’interno dei tubi dell’assorbitore, che sostituiscono la piastra piana. In questo caso l’installazione è più semplice, ma un rendimento più basso.
Vengono utilizzati nella stagione estiva per stabilimenti balneari, alberghi e campeggi.

Sottovuoto

Il calore in questo caso, viene raccolto da tubi sottovuoto e trasferito ad una piastra presente al loro interno. Si minimizza così la dispersione di energia verso l’esterno. Hanno un rendimento annuo del 15% superiore rispetto a quelli piani.

Collettori solari a concentrazione

Si tratta di collettori concavi progettati per concentrare l’energia solare in un punto ben determinato. Funzionano solamente quando sono a contatto con la luce solare diretta e possono raggiungere temperature molto alte, per questo sono utilizzati soprattutto per le centrali elettro-solari o per i generatori.

Impianto fotovoltaico o termico?

Il costo dei collettori solari è inferiore rispetto a quelli fotovoltaici, si aggira tra i 1.500 e i 3.000 €. Per produrre acqua calda sufficiente per le esigenze di una famiglia, spesso basta un solo pannello, mentre per realizzare un impianto fotovoltaico efficiente ne occorrono diversi.
Per i collettori solari, la difficoltà di installazione cambia a seconda del sistema di circolazione previsto. Quello naturale prevede l’installazione di un serbatoio sopra il pannello, mentre quella forzata utilizza una pompa di calore.
Per la sostituzione o installazione di un impianto di produzione di acqua calda sanitaria, puoi usufruire di maggiori incentivi legati al Conto Termico.
In conclusione, valuta le tue esigenze familiari, tenendo presente che la differenza sostanziale riguarda i costi iniziali dell’investimento. Il risparmio a lungo termine, però, è a favore del fotovoltaico.

Trova l’azienda migliore

Prima di procedere con l’installazione dei collettori solari, è importante confrontare le proposte di diversi fornitori che operano nella tua zona, in modo tale da poter scegliere quella più vantaggiosa. Basta compilare la richiesta di preventivo presente sul nostro sito, inserendo i tuoi dati. Così facendo riceverai, gratuitamente e senza obblighi, fino a 5 preventivi da aziende che operano nella tua zona, nel giro di 24 ore. Inoltra subito la richiesta e ssicurati un risparmio finale del 40%.