153 aziende di pannelli solari

Preventivi pannelli solari Gratis

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

  Gratis - Nessun obbligo

Fotovoltaico

Il fotovoltaico permette di produrre energia elettrica in maniera pulita. Rivolgiti sempre ai professionisti del settore per avere un lavoro ben fatto, che renda il più possibile nel corso del tempo. Vuoi maggiori informazioni e consigli? Continua a leggere questa guida.

I costi del fotovoltaico

Il costo del fotovoltaico varia a seconda dei materiali utilizzati e della capacità di produzione espressa in kWh. Generalmente, per un impianto di 3 kWh, che è sufficiente al fabbisogno di una famiglia di quattro persone, si parla di 6.000 – 8.000 €. Nella tabella seguente puoi trovare indicazioni sui prezzi dei singoli elementi che compongono un impianto domestico.

Singoli elementiCosto
Pannelli2.000 €/kWh
Inverter400 - 600 €
Pratiche burocratiche350 €/kWh
Allaccio alla rete fino a 50 Kw100 €
Assicurazione annua50 €/kWh
Manodopera100 - 200 €

Confronta più preventivi e risparmia sul fotovoltaico

Prima di procedere, è sempre meglio avere una panoramica del costo del fotovoltaico. Vuoi conoscere le offerte di imprese presenti nella tua regione o provincia? Compila la scheda sul nostro sito e riceverai fino a 5 preventivi personalizzati e gratuiti da aziende della tua zona. Inoltrare la richiesta è facile, veloce e ti permetterà di selezionare l’offerta più vantaggiosa.

fotovoltaico

Come funziona l’effetto fotovoltaico?

L’effetto fotovoltaico è un fenomeno fisico che si verifica all’interno del singolo pannello solare e che consente la produzione di energia in maniera pulita. Si verifica quando le celle fotovoltaiche realizzate con un materiale semiconduttore, in genere in silicio, vengono contaminate con il boro e l’alluminio da un lato e con arsenico, fosforo e antimonio dall’altro.
Si crea così, all’interno della cella, una zona con prevalenza e una con assenza di elettroni. La luce che non viene riflessa o trasformata in calore, penetra nel pannello e rompe i legami della struttura cristallina, producendo uno spostamento di carica al suo interno. Grazie a quest’ultimo fenomeno, l’energia solare viene trasformata in corrente continua.

Corrente continua e alternata

Quando la luce investe un reticolo cristallino di un semiconduttore, si verifica uno spostamento di elettroni e questo flusso provoca la produzione di corrente continua. Perché questo avvenga, è necessario che ci sia un campo elettrico interno alla cella, stabilendo un eccesso di atomi caricati negativamente (anioni) in una parte del semiconduttore ed un eccesso di atomi caricati positivamente (cationi) nell’altro.
Grazie all’inverter solare, la corrente continua, caratterizzata da un flusso di elettroni di intensità e direzione costante, viene convertita in alternata (AC), la tipologia utilizzata nelle abitazioni e caratterizzata, invece, appunto da un’alternanza di elementi positivi e negativi.

L’utilizzo del fotovoltaico per la tua casa

Sfruttando il fenomeno spiegato nei precedenti paragrafi, potrai produrre in casa una parte dell’energia elettrica necessaria al tuo fabbisogno, riducendo le spese in bolletta. L’unico costo sarà quello iniziale per la progettazione e l’installazione dell’impianto fotovoltaico, la manutenzione nel corso degli anni, invece, è minima.
L’unico requisito richiesto è avere una superficie sufficientemente estesa ed esposta al sole, come il tetto di casa o del condominio. In quest’ultimo caso, l’energia prodotta potrà essere utilizzata solamente per le utenze comuni, come l’ascensore oppure l’illuminazione delle scale.
Ricorda che il fotovoltaico viene utilizzato anche per produrre acqua calda: in questo caso è sufficiente installare un impianto solare termico.
Si tratta di un investimento sul lungo termine, che permette di avere un rendimento al di sopra del 10%. Grazie al progresso tecnologico, inoltre, i costi degli sono molto più bassi rispetto al passato e diminuiranno progressivamente.

Incentivi e progettazione del fotovoltaico

Il risparmio su un impianto fotovoltaico aumenta se la progettazione e il dimensionamento dell’impianto vengono fatti a regola d’arte da un esperto. In particolare, l’esposizione, l’inclinazione e la potenza devono essere funzionali all’assorbimento della percentuale maggiore di luce. È meglio, quindi, spendere di più e affidarsi ai professionisti per avere una resa migliore nel lungo termine, piuttosto che scegliere il fai da te. Inoltre, considera gli incentivi offerti dallo stato. Tenendo tutte le ricevute, potrai usufruire dell’Ecobonus pari al 50%. Questi incentivi sono applicabili nel caso di nstallazione di un l’impianto fotovoltaico domestico con scambio sul posto, oppure delle singole batterie.

L’installazione del fotovoltaico: da dove iniziare?

I professionisti del fotovoltaico, prima di iniziare, analizzeranno i dati da te forniti sui consumi e le caratterostiche dell’abitazione, in particolare, la dimensione del tetto e il consumo elettrico annuo in kWh.
Puoi calcolare quest’ultimo facilmente: sulla bolletta, infatti, viene indicato il tuo consumo effettivo in relazione ai giorni presi in esame. Dividendo la cifra totale per questo numero e poi moltiplicando per 365, otterrai una stima delle kWh annue. Sono anche disponibili dei simulatori online che ti forniranno un’indicazione sulla base del numero di persone che vivono nell’abitazione, gli elettrodomestici presenti e altre variabili.
Il costo finale del fotovoltaico, riportato sul preventivo, normalmente comprende il costo complessivo dell’impianto, dell’installazione, delle procedure burocratiche e del collaudo finale. Spesso, è anche presente una stima del rendimento elettrico e del guadagno nel lungo termine.

La documentazione per il fotovoltaico

Per garantire la corretta installazione è necessario individuare il carico meccanico massimo che il tuo tetto può sopportare e l’orientamento corretto dell’impianto a sud, sud-ovest o est. Il luogo d’installazione deve essere privo di zone d’ombra e l’impianto dimensionato rispetto allo spazio a disposizione e alle kWh che vorrai produrre. Per essere sicuro di poter installare l’impianto, richiedi una certificazione al tuo comune di residenza.
Una volta terminati i lavori, dovrai presentare una richiesta di connessione al Gestore Elettrico (allegando il preventivo) e richiedere i relativi incentivi per il fotovoltaico.

I cinque vantaggi del fotovoltaico

Ti stai chiedendo se il fotovoltaico fè al caso tuo? Di seguito trovi i cinque vantaggi principali dell’installazione dei pannelli solari:

  • benefici per l’ambiente: il fotovoltaico permette di produrre energia elettrica senza alcuna emissione di gas serra;
  • produzione a basso impatto ambientale: l’emissione di gas dannosi derivati dalla realizzazione dei pannelli viene riassorbita in misura 9 volte maggiore nell’arco della sua vita produttiva. Per essere neutralizzata del tutto richiede 3 – 4 anni se i moduli sono in silicio e 1 o 2 per quelli a film sottile;
  • impatto visivo minimo: le tegole fotovoltaiche, in particolare, soddisfano anche i requisiti richiesti dalle soprintendenze per i centri storici;
  • incentivazione dello sviluppo economico sostenibile locale: viene ridotta la dipendenza dai paesi esteri che detengono il monopolio sulla produzione di energia;
  • risparmio economico in bolletta e costi di manutenzione inferiori rispetto alle tradizionali tecnologie energetiche;
  • aumento del valore della tua casa: la classe energetica, soprattutto se si utilizzano impianti solari-termici.

Risparmia sui costi di installazione del fotovoltaico

Vuoi conoscere nel dettaglio quanto potresti spendere per avere il fotovoltaico anche a casa tua? Compila la nostra scheda e riceverai fino a 5 preventivi da parte di professionisti che operano nella tua zona. Questo servizio è gratuito e non comporta nessun obbligo da parte tua. Scegli l’azienda con il prezzo più conveniente e risparmia fino al 40% sul costo finale.