153 aziende di pannelli solari

PREVENTIVI PANNELLI SOLARI GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Inverter fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico trasforma l’energia solare direttamente in energia elettrica. Leggi l’articolo per saperne di più.

Inverter fotovoltaico

Il costo di un inverter fotovoltaico

Quando si parla di fotovoltaico e dei suoi costi, si allude più frequentemente al prezzo dei pannelli fotovoltaici.
Tuttavia, poiché il buon esito dell’investimento fotovoltaico è determinato anche dal rapporto costo-efficienza dell’inverter, è importante avere un’idea dei prezzi di quest’ultimo. Nello specifico, i prezzi degli inverter sono in continuo cambiamento e, al pari dei pannelli fotovoltaici, in ribasso sul lungo periodo.
Infatti, mentre soltanto fino a qualche anno fa il costo di un inverter per un impianto da 3 kw era superiore ai 1500 €, oggi questo costa indicativamente meno della metà. Nella tabella di seguito, sono indicati i prezzi medi di listino dei principali distributori in Italia.

Potenza impianto (in kw)Prezzo
2 kw399 €
6,5 kw499 €
8 kw799 €
10 kw810 €
12 kw830 €
15 kw999 €
17 kw1699 €
20 kw1899 €
27,5 kw3299 €

L’inverter ha una vita utile superiore ai 10 anni, ma comunque indicativamente inferiore a quella dei moduli; per questo motivo se ne dovrà prevedere prima o poi la sostituzione.

Quanto costa il tuo nuovo impianto fotovoltaico?

Nel momento in cui si decide di installare un impianto di pannelli solari l’obiettivo principale è solo uno: ottenere la migliore qualità al minor prezzo. Poiché il costo può variare da azienda ad azienda, si consiglia di valutare diversi preventivi. Pensi sia giunto il momento di richiedere e confrontare più offerte? Noi abbiamo la soluzione per te! Compila una sola volta e in soli due minuti la scheda e ricevi gratuitamente e senza impegno un massimo di 5 preventivi da esperti di pannelli solari che operano nella tua zona. Riceverai le offerte entro 24 ore e, confrontandole, potrai risparmiare fino al 40% sul costo del tuo nuovo impianto fotovoltaico. Risparmiare non è mai stato così facile e veloce!

Inverter fotovoltaico

L’inverter fotovoltaico: cos’è e come funziona

L’inverter è il cuore di ogni impianto fotovoltaico.
La sua funzione principale è quella di “correggere” le caratteristiche della corrente prodotta dai moduli fotovoltaici, trasformando quest’ultima in comune corrente alternata e rendendola adatta all’immissione in rete e all’autoconsumo. Contemporaneamente, l’inverter controlla e monitora l’intero impianto: da un lato garantisce che i moduli fotovoltaici funzionino sempre al massimo delle loro prestazioni (in funzione dell’irraggiamento e della temperatura), dall’altro monitora costantemente la rete pubblica ed è responsabile del rispetto dei vari criteri di sicurezza. È composto essenzialmente da:

  • pannelli o moduli fotovoltaici;
  • un inverter, che trasforma la corrente continua generata dai pannelli fotovoltaici in corrente alternata;
  • quadri elettrici e cavi di collegamento.

Le tipologie di inverter fotovoltaico

Esistono due tipologie di inverter per fotovoltaico:

  • monofase (per usi civili), utilizzati solitamente in impianti di piccole dimensioni;
  • trifase (prevalentemente per usi industriali), utilizzati per gli impianti fotovoltaici di grandi dimensioni.

Si distingue inoltre tra apparecchi:

  • con trasformatore;
  • senza trasformatore.

Il trasformatore consente la separazione galvanica (prescritta in alcuni Paesi) e permette la messa a terra dei moduli fotovoltaici (necessaria per alcuni tipi di moduli). Se possibile vengono tuttavia impiegati inverter senza trasformatore in quanto solitamente sono più piccoli e più leggeri degli apparecchi con trasformatore e dispongono di un maggiore grado di rendimento.

Inverter fotovoltaico

Le caratteristiche tecniche dell’inverter fotovoltaico

Sul mercato sono disponibili innumerevoli inverter fotovoltaici, che possono essere classificati sulla base di alcune importanti caratteristiche:
il grado di rendimento;

  • l’interfaccia di rete;
  • la connessione dei moduli.

Il grado di rendimento

Questo indica quale percentuale dell’energia “immessa” sotto forma di corrente continua viene riemessa sotto forma di corrente alternata.
Il rendimento di un inverter dipende dalla radiazione solare, dalla tensione della corrente in entrata e da altri complessi fattori. In ogni caso, tutti gli inverter oggi disponibili sul mercato presentano un’efficienza superiore al 90%.
Ciò è possibile grazie ad una particolare funzione denominata MPPT (Maximum Power Point Tracker) che ha il compito di “inseguire” i valori ottimali di tensione e corrente in modo da estrarre dall’impianto la massima potenza disponibile al variare delle condizioni meteo. È evidente che un inverter in grado di restare “agganciato” al punto di lavoro ottimale (detto appunto Maximum Power Point) otterrà sempre la massima potenza disponibile in qualsiasi condizione.

L’interfaccia di rete

Questa funzione, generalmente integrata nella macchina, deve rispondere ai requisiti imposti dalle normative dei diversi enti di erogazione di energia elettrica. In Italia, il CEI ha rilasciato la Norma CEI 0-21 (attualmente giunta all’edizione 2) che prevede una serie di misure di sicurezza tali da evitare l’immissione di energia nella rete elettrica qualora i parametri di questa siano fuori dai limiti di accettabilità.

Inverter fotovoltaico

La connessione dei moduli

Durante il dimensionamento sul lato CC, il punto da considerare è la connessione dei moduli fotovoltaici con l’inverter. Qui si distingue fra:

  • inverter di stringa, ossia una fila di moduli fotovoltaici collegati in serie;
  • inverter multistringa, che dispongono di due o più entrate di stringa con inseguitore MPP (Maximum Power Point) dedicato. Sono raccomandabili soprattutto se il generatore fotovoltaico è composto da numerose superfici parziali o se è parzialmente ombreggiato;
  • inverter centrali che, nonostante la loro grande potenza, possiedono un unico inseguitore MPP. Essi sono particolarmente idonei per grandi impianti con generatore omogeneo.

Le funzioni dell’inverter fotovoltaico

L’inverter, a seconda della tecnologia e del tipo di applicazione, può svolgere numerose funzioni:

  • regola la frequenza e la tensione dell’energia elettrica;
  • ottimizza la potenza, trovando e mantenendo il punto di funzionamento ideale sulla curva caratteristica (Funzione denominata MPPT);
  • monitora il funzionamento/rendimento dell’impianto fotovoltaico e segnala la presenza di eventuali anomalie o guasti interni;
  • montitora la rete di alimentazione alla quale è collegato e protegge il sistema da cortocircuiti o sovratensioni di rete;
  • gestisce la temperatura nell’involucro dell’inverter stesso. Un raffreddamento efficiente e affidabile dell’involucro dipende, oltre che dall’inverter stesso, anche dal luogo di montaggio (l’ideale sarebbe un ambiente uniformemente fresco).

Risparmia fino al 40% sui tuoi pannelli solari

Ora che hai tutte le informazioni necessarie non ti resta che passare all’azione: scopri quali e quanti sono i pannelli solari che fanno al caso tuo e i relativi costi di installazione. Vuoi saperne di più? Richiedere gratuitamente e senza impegno un preventivo è facilissimo: compila la scheda ed entro 24 ore verrai contattato da un massimo di 5 esperti che operano nella tua zona. Confrontando le diverse offerte potrai risparmiare fino al 40%. Una nuova auto, un pc, un bel viaggio… hai già pensato a come utilizzare il denaro risparmiato?